CHIUSURA NATALIZIA

Avvisiamo tutti gli utenti che Mediateca.GO “Ugo Casiraghi” chiuderà per le festività natalizie dal 25 dicembre 2023 al 5 gennaio 2024 compresi. Ritorneremo al solito orario da lunedì 8 gennaio 2024.

Vi ricordiamo che potete restituire i film presi in prestito la prima settimana di riapertura, ovvero entro venerdì 12 gennaio 2024.

VI AUGURIAMO BUONE FESTE! 🎄


PER UN PUGNO DI ZLOTY


PER UN PUGNO DI ZLOTY
montaggio e regia di Marco Devetak
produzione: Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma (© 2023)

Negli anni in cui la “Cortina di ferro” sembrava precludere le possibilità di reciproca conoscenza fra i popoli che vivevano da un lato e dall’altro della linea di divisione politica e militare dell’Europa si realizzava una misconosciuta e interessante azione di distensione e di confronto culturale grazie all’azione dei complessi corali che varcavano le frontiere per proporre i canti delle loro tradizioni.

Il film di montaggio realizzato dal regista Marco Devetak, a partire dai film amatoriali del fondo Giovanni Vezil di proprietà dell’Associazione Palazzo del Cinema, restituisce immagini delle trasferte nei Paesi dell’Est della Corale Goriziana “C. A. Seghizzi” fra gli anni 1967 e 1980.

Dalle riprese si evince tutto il desiderio dei coristi di esplorare e conoscere, sovente osservando attraverso i finestrini di un autobus o di un treno, un mondo che appare allo stesso tempo distante e familiare, dacché le campagne rumene o polacche assomigliano così tanto al recente passato rurale del territorio goriziano.

Il film sembra inverare il celebre verso di Vinicius de Moraes: “La vita, amico, è l’arte dell’incontro”. I saluti di benvenuto dei gruppi corali dei paesi attraversati, i momenti di goliardia, le esibizioni di fronte a pubblici entusiasti si alternano a momenti di profondo raccoglimento e dolorosa riflessione, come durante la visita al Museo statale polacco di Majdenek, campo di concentramento (e di sterminio) situato nei pressi di Lublino.

© Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma - 2023
Musiche: Cortesia dell’Associazione Corale Goriziana “C. A. Seghizzi”

La rivisitazione delle relazioni costruite negli anni dall’Associazione Corale Goriziana “C. A. Seghizzi” con l’Est Europa è oggi favorita dall’acquisizione, dal recupero e dalla digitalizzazione, da parte dell’Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma, di un fondo di 11 film in 8mm raccolti da Giovanni Vezil nel corso delle trasferte della Corale nei Paesi dell’Est Europa, fra il 1967 e il 1980 circa.

Giovanni Vezil (1923-2010) fu non solo un eminente politico del dopoguerra, ma ricoprì per ben 17 anni la carica di Presidente dell’Associazione Corale “C. A. Seghizzi”. Egli si fece promotore di importanti tournées della Corale, oggi documentate nei filmati girati in Cecoslovacchia, Romania, Polonia, Jugoslavia, Bulgaria, Ungheria, Urss.

Principale obiettivo del progetto, frutto della collaborazione fra l’Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma e la Corale Goriziana “C. A. Seghizzi” è fare emergere la costante opera di tessitura di relazioni fra i popoli che la Corale promosse attivamente nel secondo dopoguerra, con una durevole azione di incontri e scambi musicali e culturali con associazioni e organismi statali dei Paesi socialisti del blocco orientale.

In anni di forti tensioni internazionali, l’area goriziana seppe così dimostrarsi una frontiera permeabile, grazie al dialogo “dal basso” e al coinvolgimento attivo di cittadini e gruppi che non rinunciarono a forme di confronto e interazione con i paesi dell’Europa dell’Est.


À BIENTÔT, OLIVIA!

Abbiamo appreso con tristezza la notizia della scomparsa della fotografa e cineamatrice Olivia Averso Pellis.

La mediateca porge il suo sentito cordoglio a tutta la sua famiglia. Ricorderemo sempre i racconti della sua lunga vita e la sua inesauribile energia e joie de vivre.


IL FONDO PELLIS
Olivia Averso Pellis ha documentato sulla pellicola momenti importanti della tradizione popolare del Friuli Venezia Giulia sin dai primi anni ’70 e ha documentato i suoi viaggi realizzando numerose diapositive.

Il Fondo Pellis comprende circa 300 unità archivistiche, fra film e nastri magnetici con registrazioni in presa diretta. Si devono poi considerare le fotografie e le diapositive (circa 40.000), la biblioteca con gli scritti su riviste di storia locale e il copioso materiale tecnico (cineprese, macchine fotografiche, registratori audio, moviole, ecc.).

Olivia Averso Pellis ha deciso di donare la sua preziosa collezione all’Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma, con l’obiettivo di conservarlo e, grazie alla digitalizzazione, renderlo fruibile al pubblico più vasto.


Scopri la playlist dedicata al Fondo Pellis sul nostro canale Youtube.

CHI ERA OLIVIA AVERSO PELLIS?
Oliva Averso Pellis nasceva a Tunisi il 10 giugno 1925. Il nome impostole, quello della compianta nonna maltese vittima della febbre spagnola e giudicato troppo severo per la neonata, è rapidamente sostituito da nomignoli affettuosi ultimo dei quali – Olivia – assegnatole in Italia dal marito.

Di antica famiglia italiana naturalizzata francese nel 1897, riacquista la primaria cittadinanza per matrimonio nel 1946. Da allora ha vissuto a Gorizia, adattandosi perfettamente al nuovo ambiente, senza dimenticare il mondo cosmopolita nel quale era cresciuta: un mondo fatto di usi, costumi, lingue e religioni diversi, con leggi uguali per tutti e nel quale tutti riuscivano a comunicare.

[Vai alla biografia completa]


CINEMA PER L'AMBIENTE

Cinema per l'ambiente

Rassegna cinematografica a tema ambientale

Cinema per l'ambiente è una rassegna cinematografica nata da un'idea del prof. Roberto Louvin, docente di Diritto comparato dell'ambiente, accolta da tre studenti del secondo anno della facoltà di Scienze Internazionali e Diplomatiche dell'Università degli Studi di Trieste, sede di Gorizia, in qualità anche di membri delle associazioni studentesche ASSID e MSOI e del giornale degli studenti del corso "Sconfinare". L'iniziativa è realizzata assieme a Mediateca.GO "Ugo Casiraghi" e all'Associazione Palazzo del Cinema - Hiša filma, con il contributo di ARPA FVG e Regione Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione di Legambiente Gorizia, CVCS - Centro Volontari Cooperazione allo Sviluppo e Kinemax Gorizia.

La rassegna, dedicata al tema ambientale, è un'iniziativa che unisce arte e consapevolezza, promuovendo la riflessione sulle sfide ambientali attraverso la magia del cinema.

Quattro appuntamenti in cui verranno proposti titoli di ottima qualità, tutti preceduti da una breve introduzione a cura degli studenti universitari che spiegheranno al pubblico gli ambiti su cui verteranno le 4 proiezioni.

Le proiezioni si terranno al Kinemax Gorizia a partire da martedì 21 novembre. L'ingresso è gratuito.

Martedì 21 novembre, ore 20.30
LA DONNA ELETTRICA
Regia di Benedikt Erlingsson
(Kona fer í stríð; Islanda/Francia/Ucraina, 2018)
Durata: 101 minuti

Martedì 28 novembre, ore 20.30
THE DEVIL WE KNOW (versione originale con sottotitoli in italiano)
Regia di Stephanie Soechtig e Jeremy Seifert
(Stati Uniti d'America, 2018)
Durata: 95 minuti

Martedì 5 dicembre, ore 20.30
UNA SCOMODA VERITA' 2
Regia di Bonni Cohen e Jon Shenk
(An Inconvenient Sequel: Truth to Power; Stati Uniti d'America, 2017)
Durata: 99 minuti

Martedì 12 dicembre, ore 20.30
LA PRINCIPESSA MONONOKE
Regia di Hayao Miyazaki
(Mononoke-hime; Giappone, 1997)
Durata: 128 minuti

>>> SCARICATI LA LOCANDINA <<<


LABORATORIO: SCUOLE E AUDIOVISIVO

SCUOLE E AUDIOVISIVO

Ritualità, religione e spiritualità in Friuli Venezia Giulia
al centro del nuovo laboratorio di visual storytelling per le scuole:
una proposta del Sistema regionale delle Mediateche

Creare una mappa del sacro in Friuli Venezia Giulia attraverso la narrazione audiovisiva: è l'obiettivo del laboratorio didattico di visual storytelling proposto dal Sistema regionale delle Mediateche per le scuole secondarie di secondo grado. All'iniziativa, realizzata all'interno del progetto "Memorie Animate di una regione" finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, potranno partecipare solo quattro classi, una per ciascuna provincia. La candidatura dovrà pervenire entro e non oltre il 15 ottobre 2023.

Nel corso dell’anno scolastico 2023-2024, i giovani saranno impegnati nella visione, nell’analisi e nella rielaborazione creativa di film di famiglia raccolti nell’archivio multimediale memorieanimatefvg.it. Durante il laboratorio, gratuito per le scuole beneficiarie, gli studenti si cimenteranno nello studio del territorio, delle sue comunità religiose e dei luoghi di culto, attraverso le fonti audiovisive del passato. Le confronteranno con le testimonianze audiovisive contemporanee, per produrre una sintesi del ruolo del sacro nella costruzione della identità individuale e collettiva tra ieri e oggi.

Il laboratorio prevede una prima fase introduttiva: i formatori delle Mediateche accompagneranno gli studenti in un percorso di avvicinamento ai film di famiglia in pellicola formato ridotto, acquisendo le conoscenze base. Inoltre, l'antropologa Erika Di Bortolo Mel, esperta di religiosità popolare, fornirà alcuni spunti sul tema della ritualità e del sacro come momenti forti dell'esistenza individuale e collettiva, dal passato della "tradizione" consolidata, con i suoi riti e le sue credenze ampiamente condivise, a una contemporaneità dalle mille sfaccettature.

A questo punto le classi giungeranno al cuore del progetto: il laboratorio di Visual Storytelling audiovisivo ed elaborazione narrativa condotto dalla regista Margherita Panizon. Triestina, classe 1989, Panizon è laureata in cinema e teatro contemporaneo all'Università di Reading e ha frequentato l’Atelier del Cinema del Reale, FILMaP, a Napoli. Il suo primo documentario “Non può essere sempre estate” è stato presentato alla Festa del cinema di Roma nel 2018. Nel 2022 il corto di finzione “Come le lumache” è stato selezionato alla Settimana Internazionale della Critica a Venezia. 


ACCREDITI AMIDEI 2023

È possibile accreditarsi per la 42° edizione del Premio Amidei. >>> Scaricarti il modulo <<< oppure passa in mediateca per compilarlo. Le domande dovranno pervenire entro il 14 luglio 2023.

Per maggiori informazioni: accrediti@amidei.com


JUST MOVING: IMAGES, PEOPLE, IDEAS - IMMAGINI, PERSONE E IDEE IN MOVIMENTO

È ARRIVATO ALLA CONCLUSIONE IL PROGETTO “JUST MOVING: IMAGES, PEOPLE, IDEAS - IMMAGINI, PERSONE E IDEE IN MOVIMENTO” PROGETTO SOSTENUTO DAL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE E DEL MERITO E DAL MINISTERO DELLA CULTURA NELL’AMBITO DEL PIANO NAZIONALE CINEMA E IMMAGINI PER LA SCUOLA E IDEATO DAL PALAZZO DEL CINEMA – HIŠA FILMA, KINOATELJE E YOUNG FOR FUN.

DUE EVENTI CONCLUSIVI AL KINEMAX GORIZIA PER PRESENTARE AL PUBBLICO I CORTOMETRAGGI REALIZZATI DA STUDENTI DI VARIE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE.

L’Associazione Palazzo del Cinema – Hiša filma, nata nel 2007 con l’obiettivo di creare un centro dedicato alla diffusione della cultura cinematografica nel Goriziano, con il progetto Just moving: images, people, ideas – Immagini, persone e idee in movimento è rientrata tra le iniziative vincitrici del bando "Il Cinema e l'Audiovisivo a scuola - Progetti di rilevanza territoriale", finanziato dal Ministero dell'Istruzione e del Merito e dal Ministero della Cultura.

Un progetto di educazione al linguaggio cinematografico rivolto alle scuole di ogni ordine e grado nato da una sinergia tra 3 associazioni di cultura cinematografica con sede a Gorizia - Palazzo del Cinema - Hiša filma, Kinoatelje e Young For Fun - che hanno deciso di collaborare per creare un progetto di educazione al linguaggio cinematografico che offra attività e contenuti pedagogici e didattici adatti ai tre cicli d’istruzione.

Il progetto Just moving: images, people, ideas - Immagini, persone e idee in movimento è nato per stimolare la comprensione, l’utilizzo e la valorizzazione delle opere e dei contenuti audiovisivi e per promuovere la creatività e l’utilizzo pratico di strumenti analogici e digitali.

Due appuntamenti al Kinemax Gorizia (c/o Palazzo del Cinema – Hiša filma), lunedì 29 maggio e mercoledì 31 maggio, per presentare al pubblico i materiali audiovisivi realizzati dagli studenti durante l’anno scolastico che va a concludersi.

Lunedì 29 maggio alle ore 17.00 verranno proiettati i lavori realizzati dagli alunni della scuola secondaria di primo grado “G.I. Ascoli”. Il progetto ha previsto momenti teorici e laboratori pratici, che hanno portato alla realizzazione di 15 cortometraggi coinvolgendo più di 300 alunni. Il percorso formativo ha permesso agli studenti di esplorare il linguaggio cinematografico a tutto tondo: proiezioni cinematografiche, lezioni su alcuni mestieri del cinema (l’animatore, il direttore della fotografia e il montatore) e inerenti laboratori didattici.

A legare le attività che sono state proposte è stato il tema del viaggio, sinonimo di cambiamento e trasformazione che avviene attraverso la visione di altri luoghi e il contatto con persone e culture diverse. Il significato del viaggio è soprattutto nel suo percorso che si esprime nella capacità di ampliare le conoscenze di chi lo sperimenta, contribuendo alla sua apertura mentale e alla sua intelligenza.

Il secondo appuntamento si terrà mercoledì 31 maggio alle ore 18.00: il pubblico potrà seguire i cortometraggi realizzati nei laboratori delle scuole primarie con la lingua di insegnamento slovena e i lavori degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado realizzati nell’ambito del 2° Palio Cinematografico Studentesco Regionale e Transfrontaliero organizzato dall’Associazione Young For Fun.


èSTORIA FILM FESTIVAL 2023


#èFF

Anche quest'anno torna èStoria Film Festival! Ti aspettiamo al Kinemax di Gorizia dal 22 al 28 maggio.

In questa terza edizione da non perdere la proiezione del film "Frida" di Julie Taymor, che verrà introdotto e commentato da Vittorio Sgarbi e Adriano Ossola e l’assegnazione del Premio èStoria Film Festival 2023 a Marina Piperno.

>> SCOPRI DI PIÙ <<