PASOLINI 100

PASOLINI 100

Con una nutrita serie di appuntamenti multidisciplinari il Collettivo Terzo Teatro di Gorizia offre il suo omaggio al centenario di Pier Paolo Pasolini nella rassegna itinerante "Pasolini 100". Il progetto offrirà un ampio spaccato dell’attività artistica dell’intellettuale friulano, dal Pasolini autore di teatro al suo lavoro di regista, scrittore, poeta, giornalista e pittore.

Per Pasolini cineasta verranno proiettati al Kinemax Gorizia, in Sala 2, i tre film appartenenti alla "Trilogia della vita". Questo ciclo è realizzato in collaborazione con l'Associazione culturale "Sergio Amidei" e l'Associazione Palazzo del Cinema - Hiša Filma.

Martedì 28 giugno, ore 20.30 - IL DECAMERON - Introduce Martina Pizzamiglio

Sommario/Abstract:
Trasposizione cinematografica di alcune novelle del Boccaccio. Nella prima un usuraio riesce a diventare santo con l'inganno; nella seconda il protagonista è un pittore interpretato dallo stesso regista. Tra le altre storie quella di un ortolano che si finge sordomuto per entrare in un convento. Primo capitolo della "Trilogia della vita".

[Film vietato ai minori di 18 anni - INGRESSO UNICO 4€]


Martedì 5 luglio, ore 20.30 - I RACCONTI DI CANTERBURY - Introduce Silvio Celli

Sommario/Abstract:
Secondo film della "Trilogia della vita". Dall'omonimo capolavoro di Geoffrey Chaucer. Otto pellegrini si mettono in cammino per Canterbury dove intendono rendere omaggio alla tomba di Sir Thomas Beckett. Durante il viaggio, ognuno dei componenti della comitiva racconta a turno una storia.

[Film vietato ai minori di 18 anni - INGRESSO UNICO 4€]


Martedì 12 luglio, ore 20.30 - IL FIORE DELLE MILLE E UNA NOTTE - Introduce Silvio Celli

Sommario/Abstract:
Terzo ed ultimo capitolo della "Trilogia della vita". La vicenda di Nur-ed-Din, figlio di un facoltoso mercante, che riscatta Zumurrud, una schiava affascinante rapita dai briganti e ritrovata sotto le spoglie maschili del re Sair, fa da prologo ad altre numerose storie ispirate ad alcune novelle de "Le mille e una notte".

[Film vietato ai minori di 18 anni - INGRESSO UNICO 4€]


IL PREMIO AMIDEI STA TORNANDO

IL PREMIO “SERGIO AMIDEI” PORTA A GORIZIA DUE MAESTRI DEL CINEMA INTERNAZIONALE PER UNO SPECIALE RADDOPPIO DEL PREMIO OPERA D’AUTORE

MICHEL HAZANAVICIUS E ASGHAR FARHĀDI, PROTAGONISTI DELLA 41° EDIZIONE, DAL 14 AL 20 LUGLIO 2022

Torna a Gorizia dal 14 al 20 luglio 2022 il Premio “Sergio Amidei” e lo fa con uno sguardo spiccatamente internazionale, a segnalare l’inizio del percorso che nei prossimi anni porterà (nel 2025) il binomio Nova Gorica / Gorizia a essere il centro di innumerevoli eventi legati al titolo di prima Capitale Europea della Cultura dalla peculiare natura trasfrontaliera.

Il Premio Amidei — tra i promotori della candidatura e organizzato anche quest’anno dall’Associazione culturale “Sergio Amidei”, dal Dams-Discipline dell’audiovisivo, dei media e dello spettacolo, Corso interateneo Università degli Studi di Udine e Trieste e dall’Associazione Palazzo del Cinema-Hiša Filma — testimonia questo impegno affiancando a proiezioni, eventi speciali, incontri dedicati all’analisi della scrittura per il cinema, un parterre di assoluto rilievo e sdoppiando, per la prima volta nella storia della manifestazione, il tradizionale Premio all’Opera d’Autore.

...
[scopri di più]


SISTEMA CINEMA - TRAINING AND EMPOWERMENT IN FVG

RIPARTIRE DAL CINEMA

In avvio a Gorizia il progetto “Sistema Cinema - Training and empowerment in Friuli Venezia Giulia” promosso dalla Cross-Border Film School

Laboratori sperimentali, tavoli di lavoro e masterclass al centro delle attività promosse dall'associazione Cross-Border Film School costituita dai registi Matteo Oleotto, Davide Del Degan e Ivan Gergolet, dalla producer e casting director Antonella Perrucci e dall'avvocato Matteo Roiz, nella sede del Palazzo del Cinema - Hiša filma di Gorizia.

Il progetto Sistema Cinema si pone come obiettivo la creazione di una rete di professionisti del cinema che avrà la capacità di rivolgere i propri servizi e le proprie iniziative all’intero territorio regionale e avrà lo scopo di formare nuovi addetti del settore, con l’obiettivo dell’inserimento occupazionale e della creazione di start-up.

Il progetto nasce proprio a Gorizia, un territorio in cui mai come oggi il rilancio della cultura cinematografica diventa centrale in vista della Capitale Europea della Cultura 2025.

Con questo progetto si costituirà un luogo di ricerca e innovazione in materia cinematografica costituito da soggetti privati in grado di offrire un percorso professionalizzante e organico, articolato in moduli incentrati sull’apprendimento delle discipline cinematografiche. Obiettivo finale è creare una rete del settore, integrata con altre realtà sportive e culturali presenti sul territorio, in un’ottica di scambio e supporto verso la ripresa regionale del settore.

Sistema Cinema dà avvio alle prime fasi del progetto con l’attivazione di due laboratori sperimentali “I Mestieri del cinema – Corso per registi e attori” e “Recitazione a 3 Voci” da 60 ore + 20 ore di percorsi pratici esperienziali in azienda o in luoghi di cultura e 4 ore di approfondimento con un consulente aziendale per la creazione di startup. “L’interesse per il lavoro nel settore cinematografico è in crescita. Per i primi due laboratori in avvio abbiamo ricevuto circa 190 candidature di giovani attori e registi da tutta Italia che si sono contesi i 4 posti per registi e per 20 attori. I registi Matteo Oleotto, Davide Del Degan e Ivan Gergolet che curano la direzione artistica nonché didattica di Cross-Border Film School hanno effettuato la selezione” ha affermato Antonella Perrucci, vice presidente di Cross-Border Film School.

Le altre iniziative prevedono la realizzazione di un Tavolo di lavoro organizzato in collaborazione con il Palazzo del Cinema - Hiša filma per il rilancio dell’Economia del Cinema, in funzione della Capitale Europea della Cultura 2025. Il tavolo di lavoro prevede attività di studio, ricerca, approfondimento e sviluppo dedicati ai professionisti del settore il cui prodotto finale sarà un Manifesto di rilancio per l’economia del cinema (focus su recovery e sostenibilità). Il tavolo di lavoro sarà dunque una fucina di idee per la creazione di nuovi progetti e collaborazioni sul territorio regionale e transfrontaliero.

Le attività di Cross-Border Film School proseguiranno quando verranno avviate due masterclass intitolate “Sceneggiatura e scrittura per il cinema” e “Recitazione cinematografica”, che saranno allo stesso tempo occasione di incontro e scambio culturale anche grazie alla partecipazione del Premio Internazionale alla Migliore Sceneggiatura cinematografica “Sergio Amidei”.

Inoltre verranno organizzate le masterclass sul tema dell'Innovazione, digitalizzazione e sviluppo sostenibile alla quale interverranno come relatori anche il dott. Luca Ferrario - direttore Trentino Film Commission e vice-presidente dell'Italian Film Commission e Paolo Vidali - Associazione Fondo per l'Audiovisivo del FVG. Seguiranno le masterclass sulla Valorizzazione del Patrimonio culturale alla quale parteciperà anche il prof. Marco Giampieretti dell’Università degli Studi di Padova.

Il progetto Sistema Cinema si concluderà con i laboratori di integrazione e valorizzazione del Territorio intitolati “Smart Pics”, “Sperimentazioni sulla musicalità nei film” e “Bimbi al Cinema”.


BIO CROSS-BORDER FILM SCHOOL

Cross-border Film School è un'associazione senza scopo di lucro finalizzata alla formazione, ricerca, produzione e sperimentazione di nuovi linguaggi nell’ambito della cinematografia e dell’audiovisivo.

Cross - border Film School nasce a Gorizia a ridosso del confine geografico fra Italia e Slovenia.

Cross - border Film School si radica nell’unicità di questo spazio culturale e intende il confine come un territorio fertile e creativo, dove l’incontro, lo scambio e la fusione di identità diverse sono gli ingredienti per la crescita e lo sviluppo delle arti cinematografiche.

Cross - border Film School si dedica alla ricerca e alla proposta di nuovi modelli di didattica che possano contribuire alla formazione permanente di professionisti del settore cinematografico, mettendo in rete figure con un'accreditata esperienza internazionale e l'inclinazione umana a condividere le proprie conoscenze.

Cross-border film school è presieduta dal regista Matteo Oleotto (Zoran, il mio nipote scemo 2013, Volevo fare la rockstar 2019) e il consiglio direttivo è composto dai registi Davide Del Degan (L’ultima spiaggia 2016, Paradise – Una nuova vita 2020) e Ivan Gergolet (Dancing with Maria 2014, In the cave 2018), dalla casting director Antonella Perrucci (Il ragazzo invisibile di G. Salvatores 2014, Un bacio di Ivan Cotroneo 2016) e dall'Avvocato Matteo Roiz (consulente legale industrie cinematografiche/audiovisive).

Cross-border Film School è guidata da uno staff in cui competenze convergenti ed esperienza ventennale, come testimoniano numerosi riconoscimenti (Nomination Nastri d'Argento, Globo d'Oro, David di Donatello, European Film Awards), sono al servizio di un'idea di cinema come arte inclusiva e strumento di crescita ed emancipazione personale e sociale.

Sito Cross-border Film School - Pagina Facebook Cross-border Film School

PARTNER E COLLABORATORI:
• Associazione Palazzo del Cinema - Hiša Filma
• Associazione culturale “Sergio Amidei”
• Transmedia Srl
• Transmedia Production Srl
• Ad Formandum soc. coop. sociale
• Associazione Examina
• ASD Unione Sportiva Goriziana
• Associazione FVG Film Commission
• Associazione Fondo per l'Audiovisivo del FVG
CON IL PATROCINIO DI:
• Comune di Gorizia
• Galaxia - Nova Film Doo
• Dcube di D. Del Degan
• Stara Gara I.T. S.r.l